Gli investimenti con maggior rischio nel 2015

Gli investimenti con maggior rischioTutti gli investimenti con un grado di rischio maggiore in assoluto per quanto riguarda il 2015, alla scoperta di quelle attività che se svolte con criterio e tanta intelligenza (senza mai azzardare nulla) possono portare possibilità di guadagno incredibili. Quelli che vedremo di seguito, dunque, sono gli strumenti più diffusi al giorno d’oggi, dedicati a coloro che non vogliono attendere troppo prima di veder rendere il proprio capitale, preferendo il rischio rispetto ad investimenti poco redditizi.

Opzioni Binarie
Contratti per Differenza: CFD
Exchange Traded Fund: ETF

  1. Opzioni binarie

Le opzioni binarie, settore in continua evoluzione anche nel 2015, sono certamente uno degli investimenti più rischiosi in assoluto, dove è possibile far moltiplicare anche in pochi secondi il capitale riservato ad una sessione di trading. Questi strumenti, negoziabili esclusivamente online in modo molto semplice (vista l’agguerrita concorrenza tra i broker sul mercato), fanno riferimento ad assets di varia natura, fungendo così da derivati sui titoli del mercato azionario, metalli, valute, materie prime, indici di ogni genere e molto altro ancora.

Se vi sentite esperti in uno o più dei settori sopra citati, cominciate ad apprendere le strategie vincenti legate al mercato delle opzioni binarie, iniziando i vostri investimenti a rischio con un alto grado di probabilità di incorrere in un profitto notevole sin dalle prime mosse.

  1. CFD

Anche i contratti per differenza (CFD) sono noti, allo stato attuale, per essere investimenti ad alto rischio con elevate quote di guadagno anche nel 2015, rispetto a quanto budget si decide di riservare all’attività. Nonostante il fattore rischio risulti meno accentuato rispetto alle opzioni binarie, questi due metodi hanno in comune la proprietà di essere negoziabili online e di fare riferimento ad altri strumenti.

I CFD più noti nel settore sono quelli basati sul mercato del Forex, con i quali il trader specula sui tassi di cambio tra le varie coppie di valute, come euro/dollaro, euro/sterlina e molte altre ancora. A proposito di Forex, qui il rischio è assolutamente elevato grazie all’effetto leva, che consente all’utente di rapportare il grado di affidabilità nell’investimento alle possibilità di guadagno e perdita.

  1. ETF

Gli Exchange Traded Fund (ETF) sono dei fondi molto commerciati online, presenti tra gli investimenti con maggior rischio nel 2015 subito dopo opzioni binarie e CFD, perché essendo dei fondi a tutti gli effetti (ciascuno di essi comprende un determinato indice di mercato) il rischio è presente ma in modo diversificato, perciò in questo caso sono minori le probabilità di rendimento così come il livello di rischio totale.

Il modo in cui vengono negoziati in Borsa gli ETF è identico a quanto accade con le comuni azioni, ma per incrementare il rischio al di sopra dei livelli standard è possibile operare in leva come quanto avviene con i CFD sul Forex, optando spesso anche per importi pari a 1:100 e avere ottimi margini di rendimento del capitale investito. Gli ETF, così come i contratti per differenza, possono riferirsi a mercati di vario tipo, come metalli, commodities e anche aspetti particolari come la volatilità dei titoli.

No Responses

Add Comment