Fare trading online: come iniziare

Il trading online è un’ottima occasione per chi ha del capitale da investire, anche minimo. Questo tipo di attività si può apprendere anche nell’arco di breve tempo, ma conviene ricordare che non è priva di rischio; come avviene in tutti gli investimenti, è possibile che gli affari non vadano a buon fine, causando perdite di capitale.

Esistono però diversi metodi che permettono di contenere, o anche di minimizzare, il rischio, per ottenere un elevato margine di guadagno. Per iniziare con il piede giusto occorre seguire alcuni passi, in modo da aumentare significativamente le probabilità di guadagno.

Scegliere un buon broker

Fare Trading OnlineIl trading online si svolge tramite degli intermediari, che possono essere le banche su cui si ha un conto corrente, o anche appositi siti di brokeraggio. I broker presenti online sono numerosi, alcuni dei quali propongono bonus di vario tipo e alcune facilitazioni.

Per chi inizia questo tipo di attività sono particolarmente interessanti i broker che propongono tutorial e guide di vario genere, spesso personalizzabili. Grazie a questo materiale anche chi non sa nulla di economica e di finanza può diventare un bravo trader, a patto di spendere parte del suo tempo libero per apprendere le regole base del trading online e, magari, anche qualche tecnica particolare.

I conti demo

Alcuni broker propongono ai loro clienti la possibilità di aprire un conto demo. Si tratta di conti con una cifra predeterminata a disposizione di valuta virtuale; con questi euro si possono fare investimenti sul mercato reale, per poter capire come funziona questo tipo di attività, senza però rischiare nulla.

Ovviamente utilizzando moneta virtuale non si perde, ma neppure si guadagna nulla; si tratta semplicemente di sfruttare un ambiente protetto, per meglio comprendere se le tecniche apprese funzionano o meno. Sul sito http://www.tradingonlinedemo.biz/ è possibile trovare un’interessante guida dedicata ai conti demo, utili anche ai trader esperti, come palestra per nuovi metodi di investimento.

La sicurezza dei broker

Tra i tanti broker presenti in rete, alcuni sono totalmente illegali, o celano delle truffe di qualche genere. Per evitare di incappare nell’operato dei truffatori conviene sempre verificare di operare con un broker legalmente autorizzato. I broker devono sottostare alle leggi europee, che tutelano loro e anche i loro clienti.

Solo i broker che possiedono l’autorizzazione da parte di una società di controllo accreditata sono sicuri; in Italia è la Consob che si occupa di verificare l’operato dei broker, ma sono autorizzati ad operare in Italia anche tutti i broker che possiedono certificati di un qualsiasi organismo di controllo europeo.

Add Comment